Sei qui - Home Tv con Psicologia ! Video Siamo artefici del nostro destino?
Siamo artefici del nostro destino?

E' indubbiamente un'annosa questione fin dai tempi di Aristotele e Platone che sostenevano che un senso di controllo personale è vitale nell’esistenza umana.

In psicologia si è affermato che il concetto di sé non si può maturare senza un senso di controllo personale,ma poi altri hanno sostenuto che la libertà è volontà individuale sono solo illusioni in quanto il comportamento di ognuno è controllato   dalle risposte positive o negative che l’ambiente fornisce in relazione al comportamento stesso.

In termini psicologici ci si riferisce alle credenze di una persona circa il controllo degli eventi della propria vita utilizzando il concetto di Locus of Control (luogo del controllo).

Coloro che credono di poter agire un controllo sugli eventi della propria vita e che sentono che sforzi, impegno sociale, capacità possono determinare ciò che accade loro sono definite persone con un locus of control  interno. Viceversa colore che percepiscono di non aver controllo sulla propria situazione e credono che gli eventi siano determinati da fortuna ,sorte, influenze sottostimando le possibilità di controllo, sono delle persone con un locus of control esterno.

In realtà non c è una distinzione così netta, esiste in ciascuno di noi una tendenza ad un locus of control interno e interno e molto dipende dalle circostanze,dalle aspettative dall evento che una persona deve affrontare . Se una persona ha un locus of control interno tenderà a sentirsi maggiormente responsabile delle sue azioni, sarà di conseguenza più determinata e avrà maggiori probabilità di successo.Mentre se una persona ha un locus of control esterno avrà di conseguenza un atteggiamento più passivo .

Pensare di avere un certo grado di controllo sugli eventi aiuta ad affrontare in modo maggiormente efficace ed attivo gli eventi, anche quelli negativi , vedendo il futuro in termini ottimisti e fiduciosi. Tutto ciò ha ripercussioni sul comportamento e sul grado di soddisfazione che si può trarre dalla propria vita.

La convinzione di essere artefici del proprio destino favorisce i comportamenti tesi alla salvaguardia della propria salute ,adottando stili di vita sani e comportamenti preventivi di situazioni potenzialmente pericolose.

Corpo e mente si influenzano reciprocamente e non sempre ci si ammala per fatalità ed avere fiducia nelle proprie possibilità di controllo degli  eventi ha un azione diretta e positiva sullo stato di salute.